EH2015. Giovanni Cappellotto. Costruire un piano di marketing per ecommerce

Condividi su:

Nel suo intervento, all’Ecommerce Hub di Salerno,  Giovanni Cappellotto, scrittore ed esperto di ecommerce, ha spiegato come realizzare un piano editoriale per un ecommerce.

Un piano editoriale per ecommerce
Un piano editoriale per ecommerce

Con la frase “Se non vendi,  non mangi”, lo scrittore ha messo al centro dell’attività di un ecommerce, il consumatore, senza il quale non si potranno ottenere guadagni.

Un aforisma significativo dell'introduzione di Giovanni Cappellotto
Un aforisma significativo dell’introduzione di Giovanni Cappellotto

Molto prima di capire come posizionarsi su Google ed approntare una propria strategia rispetto ai concorrenti, l’imprenditore dovrà capire qual’è la propria nicchia di mercato e come convincere il consumatore ad acquistare il proprio prodotto e non quello di altri.

Lo potrà fare tramite l’ascolto dei potenziali clienti e tramite lo studio dei competitor. Riguardo i primi dovrà capire se dispongono di budget da spendere nei prodotti, quali media usare per invogliarli ad acquistarli e seguirli nel pre e post vendita.  I competitor, invece, saranno analizzati osservando i loro ecommerce, come gestiscono il carrellamento, i servizi che rendono disponibili ed, anche,  iscrivendosi  alle loro newsletters.

A questo punto, l’imprenditore dovrà realizzare un business plan e stabilire i propri obiettivi generali (aumento, in percentuale, degli incassi), quelli di marketing (aumentare le vendite ripetute), e quelli tattici (programmi di upselling e cross-selling) stabilendo un budget iniziale che gli consenta sia di investire nella sua attività che di viverci.

Gli obiettivi che l'imprenditore dovrà perseguire per il proprio ecommerce
Gli obiettivi che l’imprenditore dovrà perseguire per il proprio ecommerce

Potrà utilizzare diverse forme di ecommerce fra cui i marketplace (pure vendite performance) come Amazon che gli consentirà anche di effettuare dei repricing i fine settimana per fare delle offerte e vendere il più possibile. I suoi ricavi sulle vendite saranno calcolati al netto delle spese del marketplace.

Le metriche che potrà utilizzare sono le seguenti:

aumento delle vendite = aumento delle vendite in % o valore.

Generare domande, portare prospects = incrementare il numero di prospects

Ogni contenuto presente nell’ecommerce o nel marketplace dovrà essere interessante ed originale. Interessante per il target, autentico e credibile, dovrà invitare ad un’azione (Acquistare un prodotto, iscriversi alla newsletter, scaricare un infoprodotto ecc.). Il contenuto testuale e mediale presente in ogni prodotto dovrà suscitare emozioni, dovrà essere inaspettato ma anche sostituibile con altri  e rispettare la linea editoriale stabilita precedentemente.

 

Per ogni forma di business utilizzata, l’imprenditore potrà misurare le proprie performance tramite alcune metriche.

Differenti metriche per misurare le performance del proprio business
Differenti metriche per misurare le performance del proprio business

A conclusione del suo intervento, Giovanni Cappellotto suggerisce come massima il  “Bisogna sapere vivere con il disagio”. La strategia vincente è quella di  scommettere su sè stessi e saper cambiare le cose in corso d’opera senza fare previsioni o pianificazione ma applicarsi fin da subito.

Alcuni suggerimenti motivazionali dell'autore
Alcuni suggerimenti motivazionali dell’autore

Per ulteriori approfondimenti sui diversi argomenti trattati, potrei suggerirvi  la lettura delle slide del suo intervento.

Libri suggeriti

 

 

Roberto Santoli

Web Content Specialist e consulente SEO freelance.  Pianifico e realizzo campagne di Content Marketing e SEO per i miei clienti ed il mio network.

Iscriviti alla nostra Newsletter
 
Subito per te un ebook 

Iscriviti alla nostra Newsletter

 

Subito per te un ebook 

Ricevi risorse esclusive nella tua casella di posta (no spam, max 1 news/sett.)

Grazie per esserti iscritto/a alla newsletter. A breve riceverai l'ebook ed altre offerte esclusive.