Thinglink per Android. Creare immagini interattive in mobilità.

Condividi su:

Come per la versione basata sul web, Thinglink per Android consente di creare immagini interattive e condividerle nei social.
Partendo da una immagine proveniente dal proprio dispositivo o catturata dalla fotocamera, l’utente potrà aggiungere dei tag grafici che rimanderanno a testi, elementi multimediali come altre foto e video oppure dei collegamenti a siti web. La fase di creazione e condivisione è molto semplice. Procediamo, dunque.

 

Installazione di Thinglink

Possiamo prelevare, gratuitamente, l’app dal Google Play Store. Per poterla installare ed utilizzare abbiamo bisogno di un sistema Android dalla versione 4.0 o successivo.

Creiamo la nostra immagine interattiva

Una volta avviata l’app, dovremmo scegliere se utilizzare un account Google Plus o un indirizzo email per registraci al servizio oppure fare il login se già abbiamo un account.

Registrazione login Thinglink per Android
Registrazione login Thinglink per Android

Per la recensione, ho utilizzato l’account per Strumenti per comunicare dove erano presenti altri progetti, precedentemente, realizzati. Per cui, una volta loggati, verremo indirizzati nel nostro pannello utente dove sarà presente la sezione My Uploads con tutti i progetti.

Pannello utente con progetti realizzati.
Pannello utente con progetti realizzati.

Per realizzare una nuova immagine interattiva, premiamo sul pulsante a forma di cornice con uno più, in alto a destra. Ora, dobbiamo scegliere se utilizzare un’immagine proveniente dalla Galleria del nostro dispositivo oppure catturarne una nuova con la fotocamera.

Il Menu per selezionare la fonte dell'immagine
Il Menu per selezionare la fonte dell’immagine

Selezionata l’immagine, saremo pronti per inserire i tag grafici. Verrà, subito inserito un tag predefinito con le diverse opzioni di scelta che l’app ci mette a disposizione.

Opzioni predefinite al primo inserimento dell'immagine
Opzioni predefinite al primo inserimento dell’immagine

Selezionando Add Media, avremmo la possibilità di inserire un’immagine(Add Image), un video(Add Video), girare un video(Take Video) per poi inserirlo oppure indicare un indirizzo di un video Youtube che verrà associato all’icona/tag(Add Youtube Video).

Selezione dei media da inserire in Thinglink per Android
Selezione dei media da inserire in Thinglink per Android

Si potrà, in ogni momento, cambiare l’icona/tag abbinata al testo o all’elemento mediale selezionato, scegliendola da quelle presenti anche nell’applicazione web.

Il catalogo di icone abbinabili agli elementi multimediali
Il catalogo di icone abbinabili agli elementi multimediali

Si potranno aggiungere quante icone si vorrà, premendo un punto qualsiasi dell’immagine e selezionando l’elemento che si vorrà aggiungere.

Icona per inserire elementi mediali nell'immagine
Icona per inserire elementi mediali nell’immagine

Condivisione in Thinglink per Android

Una volta terminato l’inserimento delle icone, possiamo salvare il lavoro premendo sulla freccia che indica la destra, in alto e scrivere un titolo per la nostra creazione. Possiamo anche rendere privata(Unlist on Thinglink.com) la nostra immagine interattiva per cui non sarà presente nelle immagini ricercabili sul sito Thinglink e ce ne accorgeremo perché apparirà un lucchetto di colore dorato sull’immagine.

 

Opzioni di salvataggio
Opzioni di salvataggio

Salvato il lavoro, possiamo visualizzarlo e condividerlo.

Un'icona con link ad un video di Youtube
Un’icona con link ad un video di Youtube

L’unica differenza con l’applicazione web risiede nel fatto che, nell’app android , manca la funzione di embed che consiste nella possibilità di esportare la propria creazione in un altro sito web o blog attraverso un codice.

thinglink android share

Le opzioni di condivisione risiedono tutte nelle app che sono installate nel dispositivo; per cui, se si è installata l’app di Facebook, Google Plus, Pinterest come di Twitter si potrà condividere l’immagine nel rispettivo social network. Altre opzioni possono sussistere nella copia negli appunti del link per la condivisione dell’immagine oppure nell’invio dello stesso tramite SMS/MMS, Bluetooth e così via.
 

Per approfondimenti: Corso in Comunicazione interattiva: Strumenti per la Content Curation

 

Dati tecnici e di utilizzo

Roberto Santoli

Web Content Specialist e consulente SEO freelance.  Pianifico e realizzo campagne di Content Marketing e SEO per i miei clienti ed il mio network.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Subito per te un ebook

Iscriviti alla nostra Newsletter

Subito per te un ebook

Ricevi risorse esclusive nella tua casella di posta (no spam, max 1 news/sett.)

Grazie per esserti iscritto/a alla newsletter. A breve riceverai l'ebook ed altre offerte esclusive.